Motori per tapparelle: quali scegliere?

Il corretto funzionamento delle tapparelle delle vostre finestre o porte che sia, coincide con l’utilizzo di motori per tapparelle performanti, che garantiscano una buona resistenza e silenziosità durante il funzionamento delle stesse. In questo senso, una scelta accurata è fondamentale sia da un punto di vista energetico, quanto economico. Andiamo dunque ad analizzare tre delle varie tipologie di motori disponibili nel mercato:

1)FMI (motori per tapparelle standard con interruttore a muro),

2)RADIO (motore dotato di ricevente integrata che permette il controllo del motore a distanza)

3) FMM (motore con manovra di emergenza nel caso di black-out).

In particolare il motore RADIO è dotato di sensore anti-ostacolo sia in salita che in discesa, caratteristica che garantisce una maggiore sicurezza sia dell’avvolgibile stesso che di eventuali oggetti lasciati inavvertitamente sotto l’avvolgibile.

Altri accessori per tapparelle: caratteristiche

Altri accessori per le vostre tapparelle sono: terminali, guide, rulli ottagonali, arganelli, aste e snodi, fianchi e cassonetti e i blocchi di sicurezza

Il profilo terminale è il primo elemento  a completamento dell’avvolgibile. Diverso a seconda del profilo utilizzato, il terminale è solitamente in alluminio estruso e può essere dotato di sede per il catenaccio (con chiave e serratura o pomolo) in modo da garantire una maggiore sicurezza. Per alcuni profili è possibile sostituire il classico terminale in alluminio con una guarnizione da infilare sull’ultima stecca dell’avvolgibile.

 Le guide sono particolarmente importanti nei sistemi anti-intrusione. Infatti i profili che vengono utilizzati con sistemi anti-effrazione o anti-sollevamento richiedono espressamente l’impiego di guide particolari in abbinamento a tappi laterali (nel caso dell’anti-effrazione) o guarnizioni che garantiscono l’attrito.

L’asta è composta dal tubo in acciaio rivestito con un tubo in PVC (che determina il colore dell’asta) e dalla maniglia in lega di alluminio. Gli snodi invece si classificano a seconda del relativo montaggio. Lo snodo a 45° solitamente impiegato per il montaggio sotto al cassonetto è realizzato in acciaio cromato e dispone di un sistema rotante ad angolazione variabile. Lo snodo a 90° viene utilizzato invece per il montaggio frontale ed è infatti dotato di un’astina di collegamento più lunga (40mm). Questo snodo presenta un esclusivo sistema antiusura in acciaio al carbonio di elevata resistenza che contribuisce a rendere la manovra facile e silenziosa.

I cassonetti sono anch’essi in alluminio estruso. Le dimensioni spaziano dai più piccoli (solitamente impiegati per finestre) ai più grandi (per porte finestre o porte garage). I fianchi corrispondenti alle proprie esigenze sono solitamente disponibili con perno oppure con sede per piastra.

Infine, i blocchi di sicurezza. Quest’ultimi sono particolarmente indicati nel caso di un avvolgibile motorizzato ed impediscono il sollevamento dell’avvolgibile dall’esterno sostituendo la classica molla in acciaio. I migliori sono realizzati in fibra di vetro rinforzata ed sono estremamente semplice da fissare al rullo tramite gli anelli con sistema di regolazione. Inoltre presentano il vantaggio di avere un ridotto ingombro sull’avvolgimento della tapparella.